Iceland for Children: Viviani in viaggio per METER ONLUS

Published : 19/07/2019 09:02:28
Categories : Cosa portare in campeggio

L’abbiamo visto attraversare Danimarca e Norvegia in sella alla moto, e dormire all’addiaccio nella sua Bertoni Spider, per finanziare METER, la ONLUS che opera in difesa dei diritti dei bambini. Poi è stata la volta dell’America Latina, dove ha sostenuto il cammino di Natan lontano dall’incubo della tossicodipendenza.

Ora Matteo Viviani, la Iena on the road anzi, off road, è di nuovo in viaggio: per 20 giorni, attraverserà l’Islanda in solitaria, solo prati, acqua e animali selvatici a fargli compagnia.

L’obbiettivo dell’impresa è importante: raccogliere quanti più fondi possibili per finanziare le attività dell’associazione METER.

 

METER e la squadra coraggiosa di Don Fortunato Di Noto

METER è la ONLUS che da più di vent’anni lavora per fermare l’atroce fenomeno della pedofilia e pedopornografia online, un dramma che ancora oggi alimenta un mercato da milioni di euro. METER è guidata da Don Fortunato Di Noto e si batte in prima linea, anche grazie alla collaborazione della Polizia Postale Italiana, di alcune Procure e della Polizia Polacca.

Il progetto Iceland for Children ha l’obbiettivo di “sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema a cui è dedicata quest’avventura e di spronare i generosi sponsor di questo viaggio a donare più soldi possibili in favore di METER. È infatti alla ONLUS che andranno tutti i soldi raccolti grazie a questo mio progetto, dalla somma non verranno tolte nemmeno le spese vive necessarie al viaggio”.

Anche Bertoni riconferma il suo impegno come sponsor; oltre alla tenda di Matteo, la Bertoni Spider, abbiamo fornito tutta l’attrezzatura da campeggio necessaria all’impresa:

  • materassini, sacco letto, coperte
  • utensili per cucinare, stoviglie,
  • torcia, coltellino Victorinox,
  • accessori per la manutenzione della tenda,
  • kit per l’igiene personale, repellente anti-insetti
  • e altri prodotti indispensabili per vivere al meglio l’avventura islandese.

 

E allora, buon viaggio Matteo!

 

Share this content

Add a comment

 (with http://)